P.A. CROCE AZZURRA FEGINO

Via Castel Morrone, 21 - 16161 GENOVA TRASTA
Tel. 010/740.44.84 - Fax 010/745.44.55
E-mail : croceazzurrafegino@virgilio.it

Chi siamo
Cosa facciamo
Progetti correnti
Foto
Video
Direzione
Link
Ambulanza SLA
Statistiche


















Chi siamo

Nel 1922 gli abitanti della zona di Trasta, discutendo dei problemi che gravavano sulla frazione, convennero che avevano la necessità di una Pubblica Assistenza che potesse lenire le sofferenze sia degli ammalati che delle varie persone infortunate durante lo svolgimento del loro lavoro.
Non dobbiamo dimenticare che proprio in tale località, esisteva un campo di aviazione, ove ora sorge l’officina di riparazione dei carri ferroviari, dove venivano collaudati gli aerei prodotti dall’Ansaldo nella vicina zona di Campi.
Fu così che, stando al verbale della prima “Seduta del Comitato del 3 Marzo 1922” sette persone e precisamente i Sigg. Rossato Luigi, Timossi Davide, Ramaccini Gino, Curletto Luigi, Osenga Arturo, Parilli Rinaldo e Mangio Arnaldo, eletti fra tutti i benpensanti della zona, formarono il “Comitato Propostituenda Croce Azzurra” (Barabini).
Solamente un anno dopo, si contavano già oltre 70 militi che prestavano la loro opera indefessamente tant’è vero che, nel verbale della riunione della “Seduta del Consiglio del 21 Febbraio 1923”, si deliberava l’acquisto di n° 9 medaglie d’argento grandi, 5 medie 8 piccole e 50 diplomi; inoltre il Direttore dei Servizi di quel tempo avrebbe voluto acquistare anche una medaglia d’oro per la Consorella P.A. CROCE D’ORO di Sampierdarena in segno di riconoscenza per l’aiuto dato fin dall’inizio della nostra Fondazione; tale proposta non fu avvallata in quanto ……la nostra istituzione in confronto alla loro è nulla …… e al posto della medaglia gli venga inviato un Diploma ed una lettera di ringraziamento.
Logicamente bisogna cercare di immaginarsi come in quel periodo si viveva: non esistevano le strade di oggi, Corso F.M. Perrone era ancora da aprire, l’Ospedale era situato sopra Rivarolo (il Celesia) ed era stato fondato nel 1854, la Chiesa di Nostra Signora dell’Aiuto fu ultimata e benedetta il 19 ottobre 1919 affrancando così gli abitanti dalla fatica di recarsi sino alla Chiesa Parrocchiale di Sant’Ambrogio di Fegino. Anche il parroco di allora, Don Giuseppe Lupi, il 5 aprile 1922 “…esprime il suo compiacimento per la costituenda Pubblica Assistenza e plaudendo alla nobile iniziativa oltre a ciò invia Lit. 25.00”.
Quasi in contemporanea, nasce la costola di Borzoli con la denominazione “Croce Azzurra – P.A. – Borzoli (Barabini)” con sede in località Fittaia.
I tempi erano duri per tutti, ma i Soci per poter avviare questa benemerita Associazione, si tassarono per ”…Lire una come tassa d’entrata e lire una come quota mensile.”
E’ facile immaginare che tali somme, per quei tempi, erano cifre ragguardevoli ma tutti accettarono con sublime slancio tale sacrificio; vennero organizzate anche molte manifestazioni nella zona come balli, raccolte pubbliche (passeggiate di beneficenza), convegni di canto popolare e simili. Anche le donne erano ammesse al Sodalizio e per loro fu convenuto che ….”paghino L. 2.00 della tessera, L. 1.00 come tassa d’entrata e L. 0,50 di quota mensile”. La prima Sede dell’Associazione era in Via Ponte di Teglia 13, ma dato il poco spazio che il posto offriva, alcuni anni dopo si trasferì presso il Club Amici di Fegino (Barabini), rimanendo inalterata la dislocazione della sottosezione di Borzoli, sempre in località Fittaia.
Gli anni passarono e la nostra Pubblica Assistenza Croce Azzurra crebbe e si consolidò nel cuore di tutta la popolazione sia della zona di Trasta e che di Borzoli; i rapporti con le Consorelle vicine si consolidarono con ampia soddisfazione di tutti.
Vi chiederete il perché si parla anche di Borzoli: non dobbiamo dimenticare che in quel periodo sia Trasta che Fegino, ricadevano sotto la giurisdizione amministrativa del Comune di Sestri Ponente e finchè il nuovo corso della storia non sancì l’avvento della “Grande Genova”, le nostre frazioni erano unificate anche come erario catastale appunto nel comune di Sestri Ponente.
Un dato statistico di quel tempo, può dare un’idea di quanto la nostra P.A. fosse nel cuore della gente: nel 1930 i Soci in regola col pagamento delle quote sociali furono 636 di cui 410 uomini e 226 donne, mentre l’anno successivo i Soci ammontarono a 653 con un aumento della presenza femminile che passò a 247 presenze.
Poi, con il passare degli anni, si andò incontro al buio della II° Guerra Mondiale dalla quale però la nostra Associazione uscì moralmente rafforzata.
Fu solo nel 1952 che la nostra benemerita Associazione ebbe una svolta epocale: i Sigg. CANEPA Salvatore, CANEPA Andrea, CRESTA Mario , GUAGNINO Mario e CADENASSO Angelina con rogito del Notaio Dr. Giuseppe ANSALDO di Genova/Bolzaneto, donarono alla Pubblica Assistenza CROCE AZZURRA, alcuni appezzamenti di terreno ubicati lungo la Via Castel Morrone, affinchè la stessa P.A. avesse una sua sede ma “La costruzione stessa deve essere adibita esclusivamente a sede della Pubblica Assistenza Sanitaria e non potrà mai essere destinata a usi diversi dall’Opera Assistenziale ed Umanitaria propugnati dall’Ente donatario stesso”.
Fu così che tutti i Soci ed i cittadini della zona si impegnarono a costruire quella che oggi è la nostra Sede: lo fecero con uno spirito di abnegazione e di sacrificio tale che oggi è ben difficile poterne trovare altrettanto ; tutti prestarono la loro opera gratuitamente impegnando il loro tempo libero e acquistando il materiale edilizio necessario con il contributo pecuniario di tutta la Cittadinanza.
La costruzione dell’edificio così come lo si può vedere oggi, fu terminata dopo molti mesi di lavoro e la Sede venne inaugurata il 21 agosto 1955.
Con alterne fortune, si arriva così all’anno 1984 in cui i Soci della nostra sezione di Borzoli, con loro lettera chiedevano di essere autonomi sia amministrativamente che funzionalmente. L’Assemblea Straordinaria dei Soci, con sua delibera del 2/12/1984 approvò la scissione dopo ampia discussione.
Torna all'inizio







Cosa facciamo

Non è stato possibile rintracciare nella documentazione giacente in Sede, i dati inerenti ai servizi svolti negli anni della fondazione od immediatamente successivi, ma i primi dati certi di cui si è in possesso, risalenti al 1953 ci informano che:

Servizi Svolti
SERVIZI EFFETTUATI SEDE BORZOLI TOTALE
In Genova 237 181 418
Fuori Genova 4 2 6
Km. Percorsi 3.343 4.044 7.387
Medicazioni effettuate 455 499 954


Arrivando a tempi più vicini a noi e ricordando che dal 1984 la nostra sezione di Borzoli è diventata autonoma a tutti gli effetti, apprendiamo che nel 1995 furono effettuati:

SERVIZI CON AUTOAMBULANZE 2.808
Km. Percorsi 51.913
Interventi di Pronto Soccorso in ambulatorio 296
Misurazioni ambulatoriali Glicemia e Colesterolo 263
Interventi di Protezioni Civile 2


Veniva evidenziato altresì che eravamo in possesso di n° 5 Ambulanze (di cui una unità di rianimazione).
Nel 1997 si verificarono l’unificazione delle A.S.L. in un’unica entità (A.S.L. 3) e l’avvio della Centrale Operativa 1.1.8; la P.A. CROCE AZZURRA di FEGINO decise di migliorare ulteriormente il proprio servizio, di renderlo più efficiente ed adeguato alle esigenze della popolazione incentivando la formazione dei militi ed aggiornando tecnologicamente gli automezzi presenti nel parco.
Questa scelta non si è limitata solo a quell’anno ma continua sino ai giorni nostri anche in considerazione del crescente carico di lavoro che la nostra P.A. ha svolto, come si può rilevare dalle statistiche:


  ANNO 2000 ANNO 2001 ANNO 2002 ANNO 2003 ANNO 2004
INTERVENTI 1.1.8 986 1.129 1.643 1.597 1.721
CHILOMETRI PERCORSI   18.417 27.011 27.657 29.801
MISSIONI CONTO U.S.L.   3.597 4.096 4.745 4.884
SERVIZIO DIALISI   877 1.414 1.968 3.021
CHILOMETRI PERCORSI
PER CONTO U.S.L. e DIALISI
  139.872 159.343 199.405 244.880
SERVIZI PER CONTO PRIVATI 86 280 387 695 478


Contemporaneamente all’aumento dei servizi anche il parco macchine ha subito trasformazioni: oltre a sostituire alcune ambulanze per "raggiunti limiti d'età", acquistandone altre meglio attrezzate, si è passati dalle cinque presenti nel 1995 alle sei del 2000 - compreso un veicolo fuoristrada per interventi in condizioni avverse ed in zone impervie.
Nel 2001 è stato acquistato un MERCEDES, il cui speciale allestimento innovativo ha suscitato l'apprezzamento di tutti coloro che l'hanno visto ed utilizzato.
Nel 2002 è stato sostituito il vecchio Ducato a benzina con un altro a gasolio, dotato della nuova tecnologia per essere classificato Autoambulanza di rianimazione.
Nel 2003 si è ulteriormente incrementato il parco dei veicoli circolanti con l’acquisto di un FIAT DOBLO’ attrezzato in modo particolare per il trasporto dei disabili con risultati che hanno convinto anche i più scettici sulla bontà dell’operato della P.A. CROCE AZZURRA di FEGINO.
Giorni d’oggi 2011
Abbiamo lasciato questo nostro sito nel 2004 e, a quel tempo, ci sembrava di aver già fatto un notevole lavoro incrementando il nostro parco macchine ed i servizi prestati ai nostri fratelli più sfortunati.Da quel giorno di acqua sotto i ponti ne è passata tanta ma non credevamo di raggiungere i traguardi, allori impensabili, che qui di seguito sinteticamente Vi riassumiamo:

VEICOLI:
19 di cui 10 ambulanze, 2 vetture 4x4, 4 Doblò per i disabili, 3 veicoli attrezzati per automedica “GOLF2”;:

DIPENDENTI:
14 di cui 2 a contratto temporaneo. Ci fa piacere informare anche che dal 2010, unitamente alla Croce Rossa di Campomorone ed alla Croce Verde di Pontedecimo, gestiamo il servizio di “Genova-Soccorso 118 – GOLF2” sempre nell’ottica di prestare un miglior servizio alla popolazione non solo della nostra zona, ma delle vallate del Polcevera e dello Scrivia. I numeri, nella loro crudezza, possono rendere palese quanto viene svolto da TUTTI NOI (volontari e autisti sociali) che con il nostro sacrificio contribuiamo a far crescere questa nostra Associazione che, unitamente ad altre Associazioni, aiuta le persone più sfortunate di noi.


  ANNO 2008 ANNO 2009 ANNO 2010 ANNO 2011 ANNO 2012
MISSIONI 118 2.049 2.476 2.697 2.261  
Servizi A.S.L.3 9.158 9.895 12.344 8.350  
Servizi DIALISI. 4.759 5.269 5.060 5.539  
Altri SERVIZI 530 661 524 3.938  
TOTALI 16.496 18.301 20.625 20.088  






Torna all'inizio







Progetti correnti

Chi ha conosciuto la nostra P.A. nel passato, più o meno recente, ha potuto constatare la costante crescita dovuta al notevole impegno, sia personale che tecnico, di tutti coloro che ci hanno preceduto.
Essi ci hanno insegnato che tutti hanno bisogno di tutti e che unendo le varie forze si possono conseguire buoni risultati soccorrendo il più prontamente possibile malati ed infortunati che devono essere il nostro solo e principale obiettivo.
A questo scopo, avvalendoci anche di quanto lo Stato ha messo a disposizione di tutte le organizzazioni di volontariato, é stato sviluppato un progetto denominato "VALLE SICURA", articolato su due fasi : una riguardante il Volontariato Sanitario e l'altra la Protezione Civile.
Le persone che, come Servizio Volontario Civile, ora prestano la loro opera presso di noi hanno avuto la possibilità di frequentare non solo un corso come Soccorritori per migliorare l'assistenza che possono dare quando, durante il loro orario, salgono su di una delle nostre autoambulanze ma hanno avuto anche un'istruzione di come comportarsi e come operare nel caso in cui la nostra Associazione venga chiamata in causa come punto di riferimento di Protezione Civile. Questo servizio, pur non rientrando direttamente nell'obbiettivo primario della costituzione della nostra P.A., non può essere disdegnato a priori perché anche il prestare soccorso durante una calamità deve essere equiparato come un aiuto a persone sofferenti di un malore o di un incidente.
La P.A. CROCE AZZURRA di FEGINO, infatti ha prestato la propria opera soccorrendo gli alluvionati in Piemonte, i terremotati in Umbria, gli alluvionati a Chiavari, ha partecipato alla missione internazionale in Kossovo e nel recente terremoto in Val d'Ossola dove i nostri militi si sono impegnati con slancio e solidarietà guadagnandosi l'amicizia e la stima delle persone direttamente o indirettamente aiutate e rientrando arricchiti spiritualmente, consapevoli che la loro opera era stata di aiuto a chi ne aveva bisogno.
Terminato, per ora, il Servizio Volontario Civile, ci siamo impegnati coadiuvati dalla ASL3, nell’attivazione di “Progetto di Addestramento Lavorativo Formazione in Situazione” per l’inserimento di disabili nel mondo del lavoro. Questo Progetto, grazie anche all’instancabile verve della nostra Direttrice dei Servizi si è avviato e siamo certi che porterà ad ampia soddisfazione per tutte le parti partecipanti, Potremo essere più precisi in un prossimo futuro.







Anno 2011

Tramontato il Servizio Civile Volontario per esaurimento delle liste, abbiamo rivolto i nostri sforzi verso altri obiettivi tendendo sempre a migliorare il servizio da noi prestato verso la cittadinanza tutta.
Nel contempo un nostro Dipendente ci ha lasciato e per il momento non è stato rimpiazzato, mentre il nostro parco macchine è salito a 20 veicoli avendo acquistato un altro Fiat Doblò sempre attrezzato con pedana elettropneumatica per il trasporto di disabili non deambulanti.
Nello stesso anno un nostro Socio ci parlò della Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA) e, al momento, ci venne in mente solamente il caso di Capitan Signorini (FBC Genoa).
Scoprimmo che in provincia di Genova esistevano 2 posti dove venivano assistiti i malati di SLA e cioè ad Arenzano (H. La Colletta) e presso il Gigi Ghirotti Hospice.
Approfondendo l’argomento siamo venuti a conoscenza che in Sardegna, prima ed unica in Italia, fu inaugurata un’ambulanza dedicata ai malati di SLA da parte di Pattada Grandi Eventi.
Prendemmo così contatto con l’allestitore Caralis/Aricar superando non pochi ostacoli per poter allestire un veicolo che potesse dare la massima sicurezza a questi particolari malati, anche in caso di guasto meccanico e/o elettrico durante un viaggio adottando un sistema che garantisce l’erogazione della corrente. Ci sono stati di grande aiuto i suggerimenti dei Dott. L. Ferrera e F. Rao.
Finalmente il 20/01/2012 abbiamo inaugurato questa ambulanza alla presenza di chi ci ha aiutato finanziariamente (Ferrotrade – info@ferratrade.it - Tambussa L. – Fortuna Sas – Fondazione Piaggio), benedetta da Don Gallo, con la partecipazione dei Dott. Ferrera e Rao, del prof. Henriquet, autorità cittadine ed il Presidente ANPAS sig. Ardoino.
L’enorme sforzo finanziario che sosteniamo è nullo in confronto alla soddisfazione che ci crea il trasporto di questi particolari ammalati e ci riempiamo di gioia quando veniamo lodati dagli utilizzatori di questo particolare “Rianimo” che può essere usato anche per soccorsi normali.



Torna all'inizio







Direzione


CONSIGLIO DIRETTIVO al 05/09/2012

Consiglio d'Amministrazione

Presidente MASTROIANNI Silvano

Vice Presidente MOSE' Pierluigi

Consigliere BIGGI Germano

Consigliere CROSA Giampiero

Consigliere ORLANDO Vittorio

Consigliere PARODI Mirko

Consigliere SCHIANCHI Pier Giorgio

Segreteria TALANI Ilaria

Tesoriere PARODI Teresa



DIREZIONE DEI SERVIZI

Responsabile MASTROIANNI Silvano

Vicedirettore Pazmino David Samuel

Vicedirettore Mazzardis Alessandro

Vicedirettore Munafò Maurizio


DIREZIONE GARAGES

GUASTINI Fabio



REVISORI DEI CONTI

Presidente PICOLLO Eva

Vice BISSOLI Giuseppe

Vice TORRES TACLE Ivonne



CONSIGLIO DEI PROBIVIRI

Presidente BOVA Santo

Vice Presidente LUPI Corrado

Vice Presidente RINALDI Luigi


DIREZIONE SANITARIA

Direttore: SCHIANCHI Dr. Pier Giorgio

Vice Direttore I.P. ORLANDO Vittorio



PROTEZIONE CIVILE

Responsabili PARODI Mirko e SCHENONE Giulio



Presidente Onorario Pittaluga Massimo






Torna all'inizio







Link utili

  1. Lista attesa Pronto Soccorso Genova

  2. Guide html
  3. Motori di ricerca
  4. Download


Guide per la programmazione in html:







Motori di ricerca:







Torna all'inizio







Download free:







Torna all'inizio







Statistiche accessi al sito:

> > > >

La pagina è stata visitata Contatore Visite volte dal 25/02/2004









Ultima modifica: 26-03-2013

Pagina in costruzione